• M&G Consulting

Sito Web gratuito con la detrazione fiscale! 100% Detraibile!



Sito web 100% detraibile gratis - ecommerce gratis detraibile 50%



I Siti internet o Web-Site rientrano della categoria dei beni immateriali il cui costo lo puoi ammortizzare dalle tasse!

Cosa significa ammortizzare dalle tasse? Molto semplicemente il costo di sviluppo di un sito web lo potrai dedurre dalle tasse che dovrai andare a versare all’AE (Agenzia delle Entrate).

Il sito Web lo devi vedere come un investimento, un esborso economico ad oggi per un ritorno in futuro, anche se forse se sei un imprenditore queste cose le sai già.

Quindi a fronte di regolare fattura, potrai recuperare l’IVA già il mese successivo e l’imponibile invece servirà a ridurre il carico fiscale che a fine anno dovrai pagare ad AE.


Non tutti i siti web sono uguali e hanno lo stesso scopo, di fatto troviamo siti vetrina, pubblicitari e sponsorizzativi, e-commerce e Blog. E' utile però conoscere la distinzione tra questi diversi software per il web.


I siti web, in base alle loro peculiari caratteristiche di funzionamento, possono essere classificati in “siti internet vetrina” e in “siti internet commerciali”, con un diversificato trattamento contabile e fiscale. Con siti internet vetrina intendiamo quei software per il web che esclusivamente presentano l’azienda agli utenti in visita e mostrano vagamente i prodotti o i servizi prestati. Con siti internet commerciali ci riferiamo a quelle piattaforme in cui gli utenti possono espletare l’intero processo di acquisto di un prodotto o di un servizio e comunque informarsi sull'azienda.




1. Siti web vetrina, sono spese di rappresentanza - NON detraibili

2. Siti web pubblicitari, sono spese pubblicitarie - DETRAIBILI 100%

3. Siti ecommerce/di servizio, sono spese di impianto e ampliamento -DETRAIBILI 50% - 100%





1) Siti vetrina:


I siti vetrina corrispondo a quei siti web dove l’impresa non pubblicizza prodotti e servizi ma si limita a presentare in modo generico l’attività. Questa struttura di sito web ormai superata e non più troppo diffusa deve essere vista come un software per il web dal carattere informativo per cui assimilata a quei costi di rappresentanza classificati in Conto Economico alla voce B.7 – Costi per servizi. Fiscalmente disciplinati dall’articolo 108 comma 2 TUIR. In tal caso la disciplina IVA spiega come questi rappresentano delle spese indetraibili perché spese di rappresentanza in base all’articolo 19bis1 comma 1 lettera h del DPR 633/1972.





2) I siti vetrina/pubblicitari -Detraibile 100%


La versione evoluta dei giorni d’oggi dei siti vetrina, sono la tipologia di siti web più diffusa e costituiscono oltre che ad un luogo dove l’azienda fornisce informazioni di sé, anche un luogo dove si presentano servizi, prodotti e si spiega in maniera dettagliata l’azienda.

Anche in questo caso andranno imputati alla voce B.7 – Costi per servizi.

Però da un punto di vista fiscale, stando ai principi contabili OIC 24, esiste un caso in cui i costi pubblicitari possono essere capitalizzati e cioè se un’impresa è di nuova costituzione o che deve ancora avviare l’attività.


In tal caso l’azienda potrà capitalizzare inserendo nell’attivo dello Stato Patrimoniale alla voce B.I.! Costi di impianto ed ampliamento i quali potranno essere ammortizzati in 5 anni.

In questo caso a livello fiscale si potrà usufruire della deducibilità per la quota di ammortamento annua! E dal punto di vista dell’IVA tali costi saranno totalmente detraibili!




Vuoi sapere quanto costa realizzare il tuo sito web aziendale?

Compila il forum per Siti Web




3) I siti commerciali - Detraibile 50%


Principio contabile OIC, articolo 103 comma 1 TUIR, articolo 108 comma 3 TUIR, articolo 2426 comma 1 numero 5 Codice civile


Per quanto attiene i siti commerciali, la questione è diversa, bisogna definire se il software per il web ha lo scopo di sviluppare la classica attività commerciale dell’impresa o di sviluppare l’attività aziendale verso un’altra direzione.


Nel primo caso si tratterebbe di oneri pluriennali iscrivibili a bilancio alla voce B.I.3 Diritti e Brevetti industriali, per cui la deducibilità è del 50%


Nel secondo caso si tratterebbe di spese di impianto e ampliamento cioè iscrivibili alla voce B.I.1 nell’Attivo dello Stato Patrimoniale. In questo caso dal punto di vista Fiscale saranno deducibili per la quota di ammortamento imputabile ad ogni esercizio e totalmente deducibili ai fini IVA.



Vuoi sapere quanto costa realizzare il tuo sito web aziendale?

Compila il forum E-commerce





Scopri gli altri servizi 100% detraibili:





Vuoi realizzare il tuo sito aziendale o personale e poter usufruire della detrazione fiscale? Contattaci qui

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti