• M&G Consulting

Crowdfunding: Investimenti per Startup e non solo


Cos’è il crowdfunding?

Con l’espressione inglese Crowdfunding, in italiano si intende in sostanza un finanziamento collettivo, infatti, “crowd” significa “folla” e “funding” significa “finanziamento della folla”. Può essere definito anche come finanziamento o micro finanziamento dal basso, visto che mobilita risorse e persone accumunate dalla volontà di sostenere un progetto (sia esso profit o no profit) in virtù del suo valore ( legato a tematiche sociali, ambientali, ecc.).

Una volta definito l’obiettivo di finanziamento e una forma di ricompensa, i sostenitori sono invitati a donare una cifra a scelta.




Equity Crowdfunding VS Reward Crowdfunding


Normalmente, è il canale che attraverso diverse piattaforme di crowdfunding permette l’incontro tra chi promuove il progetto e chi decide di sovvenzionarlo.


Le tipologie di crowdfunding sono di due generi:

  • equity crowdfunding: ai “donatori” vengono cedute quote societarie;

  • reward crowdfunding: per i “donatori” è prevista una ricompensa.

A sua volta il reward crowdfunding si suddivide in:

  • "all or nothing”: il promotore del progetto ritira il finanziamento, solo dopo il raggiungimento dell’obiettivo economico definito.

  • “keep-it-all”: il promotore del progetto incassa quanto ottenuto anche qualora l’obiettivo economico finale fissato non venga raggiunto;


Le piattaforme di crowdfunding trattengono una commissione solo nel caso in cui il progetto ottenga il finanziamento.



Il Crowdfunding per Startup: come funziona?

Come funziona il crowdfunding in caso di startup, startup innovative e imprese? Tanti sono i casi di progetti imprenditoriali nati o sostenuti grazie a questa forma di finanziamento: la raccolta di fondi online tramite piattaforme di crowdfunding. Fortunatamente questo lusso, ricorrere al crowdfunding, non è destinato solo a Startup o Startup innovative ma viene data la possibilità anche alle PMI (piccole e medie imprese).


"NOT BAD!" Vantaggioso e accessibile, e sarà facilmente realizzabile facendosi supportare dalle persone e consulenti giusti.


Se vuoi approfondire di cosa tratta e come il crowdfunding possa aiutare lo sviluppo di un tuo progetto di start up, sei nel posto giusto.


PARLACI DELLA TUA IDEA!


In genere, la forma di crowdfunding più utilizzata in caso di start up e piccole e medie imprese è appunto l’equity crowdfunding, forma che prevede cioè la cessione di una parte delle quote societarie a chi sceglie di investire sul progetto. Questo equivale, in sostanza, a diventare soci del progetto che si sceglie di sostenere, una volta che la raccolta fondi va a buon fine.

La raccolta fondi è un’opportunità per progetti con una forte innovazione, con un grande potenziale di crescita e impatto sul mercato e ciò può fare leva sulla partecipazione attiva e sul coinvolgimento della community.





Principali Piattaforme di Crowdfunding


Di seguito, vi presentiamo alcune delle piattaforme di crowdfunding più note e utilizzate:


Kickstarter

Kickstarter: adatta a start-up, inventori, artisti, piattaforma di crowdfunding, è una delle prime e più conosciute e di successo. È di tipo reward (all or nothing) e l'impresa riceve i fondi circa due settimane dopo la conclusione della campagna.


DeRev

DeRev: la piattaforma di reward crowdfunding italiana che prevede un finanziamento per ricompensa/donazione adatta per artisti, inventori, start up, associazioni benefiche e no-profit, enti e istituzioni pubbiclhe.


StarsUp

StarsUp: seconda piattaforma di crowdfunding italiana, di tipo equity crowdfunding pertanto adatta a start up e pmi.


GoFundMe

GoFoundMe: è adatta per associazioni benefiche e no profit. Adoperato principalmete come portale su cui effettuare donazioni.


Indiegogo

Indiegogo: creata nel 2008, è di tipo reward, crowdfunding classico. Adatta per start up, artisti, inventori, progetti no-profit e di beneficenza.


Le piattaforme sono tante e scegliere non è facile per due semplici motivi:

Ci sono molte più piattaforme di quante ne sono state elencate in più occorre elaborare un buon piano di raccolta fondi, cosa difficile da realizzare da soli e senza il supporto di professionisti esperti.



Gli Aspetti necessari per competere con successo


Se sei arrivato fino qui, vuol dire che sei davvero interessato o incuriosito dal

sistema crowdfunding. Di seguito riportiamo un paio di dritte per capire se il tuo progetto può avere successo e ricevere le sovvenzioni di cui necessita:



  1. Il progetto deve avere un’idea e un modello di business con un forte impatto che a seconda del tuo scopo dovrà essere: emotivo, sociale o innovativo;

  2. Scegli la piattaforma più adatta al tuo progetto e inserisci tutte le informazioni che possono essere utili al tuo investitore per valutare il tuo progetto.

  3. Cerca di avere un team che ti supporti per avviare il progetto e in caso di assenza fatti affiancare da professionisti esperti;




Hai un progetto e vuoi approfondire di cosa tratta e sapere come il crowdfunding possa aiutare lo sviluppo di un tuo progetto? Se Vuoi sapere di più su come avviare una campagna di crowdfunding? Chiedi a noi!


RACCONTACI DEL TUO PROGETTO!

#MeGConsulting #crowdfunding


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti